La Storia

Acuero nasce nel 2014 da un’idea di Alessandro Venuto ed Ettore Vivenzio, un progetto unico
perché fatto di idee, entusiasmo, design e tecnologia.
Un modo tutto italiano di vivere lo sport ed il tempo libero.
La prima partita al Padellino, circolo storico, e un amore a prima vista per uno sport ai più
sconosciuto e quando i campi erano ancora pochissimi.
Parte così, per gioco, l’idea di creare una linea per farsi riconoscere, per vestire gli amici, seguito
poi dalla loro prima squadra: nasce Orange Acuero Padel Team, ora squadra di serie A.
Acuero prende ispirazione dal principio primo del padel, dal suo inventore ed il luogo dove fu
costruito il primo campo. Il padel nasce nel 1969 nella casa di Acapulco di Enrique Corcuera, non
aveva spazio per un campo da tennis, quindi fu costruito uno spazio sportivo più piccolo con una
rete in mezzo. Ma ad Acapulco le case sul mare sono costruite a “terrazze”, c’era dunque un muro
di contenimento, e per simmetria ne fu costruito un altro sul lato opposto; poi con le racchette da
tennis la pallina viaggiava troppo veloce in un campo ridotto, quindi furono utilizzate le
“shamrock” provenienti dagli USA, con le quali si giocava a “platform tennis” in California.

I valori

Il principio su cui si fonda Acuero è il non prendersi mai sul serio.
Acuero è gioia, divertimento, emozione ma soprattutto passione, Amore per questo sport.

Il fondatore

Ettore Vivenzio è colui ha continuato a coltivare il sogno di Acuero.
Imprenditore nel campo della ristorazione, grande sportivo, sempre mosso dalla passione, per lui ACUERO È IL PADEL. 

Il suo sogno è trasferire a chi si identifica nel suo brand l’emozione incredibile che si prova entrando nella gabbia, il suono della pallina che sbatte sul vetro, quel mix di suoni, rumori,
competizione, il brivido del gioco, di un gioco che ti rapisce.